1995Biapartycopia

curriculum vitae

La collaborazione professionale tra Martina Cafaro e Carlo Zavan nasce nel 1994 dopo la laurea, includendo un periodo di studi ed esperienze lavorative anche autonome in Italia e all’estero (Barcellona, Amsterdam). Dal 2002 al 2010 Martina e Carlo Zavan sono titolari con Marco Ferrari , e dal 2005 con Monica Bosio, di Amaca Architetti Associati. Martina Cafaro (Bari, 1966) si laurea in Architettura allo IUAV nel '93. Tra il '95 e il '96 segue un Corso di formazione post-universitario presso The Berlage Institute, Postgraduate School of Architecture, Amsterdam. Tra il 2004 e il 2006 frequenta Corsi di formazione su ‘Le tematiche dell’ecosostenibilità in architettura’ e sull’Uso delle Energie Rinnovabili. Nel 2007 è membro della Commissione Edilizia del Comune di Silea (Treviso). Da set 2010 a feb 2011 frequenta il corso di Prevenzione Incendi per l’inserimento negli elenchi di cui alla L. 818/84 (cod. M.I. n° TV01729a00247). Nel set 2011 partecipa al Convegno sulla progettazione delle opere pubbliche a seguito dell'entrata in vigore del Regolamento di attuazione del Codice degli Appalti (D.P.R. 207/10). Dal 2012 segue i Corsi di aggiornamento tecnico di prevenzione incendi ai sensi dell'art. 7 del DMI 5 agosto 2011. Carlo Zavan (Treviso, 1966) si laurea in Architettura allo IUAV nel '93. Tra il '95 e il '96 segue un Corso di formazione post-universitario presso The Berlage Institute, Postgraduate School of Architecture, Amsterdam e contemporaneamente lavora presso lo studio di Herman Hertzberger di Amsterdam. Dal 2008 segue corsi di specializzazione per la realizzazione di edifici in legno strutturale e con tecniche di bio_edilizia.
Nel 2011 Martina Cafaro e Carlo Zavan costituiscono a Treviso BoA studio. Gli interessi per i temi del progetto urbano, per il disegno degli spazi aperti, per le relazioni che l’architettura instaura con le città e i paesaggi (quelli storici e consolidati, ma anche quelli in rapida trasformazione della città contemporanea), per la sostenibilità in architettura , per la ricerca sui materiali hanno costituito in passato e continuano a costituire lo sfondo del lavoro dello studio. Tale interesse si è esplicitato nell’attività professionale ( progetto di riqualificazione di Piazza Indipendenza a Badoere, realizzazione di itinerari tematici nei Colli Berici) oltreché nella partecipazione a concorsi (Aree centrali di Dosson di Casier, Parco Tarello a Brescia, sistema delle piazze centrali di Ferrara, nuovo plesso scolastico ad Altavilla Vicentina, Campus dei Licei a Schio, riqualificazione centro sportivo a Cortenuova , nuovo polo scolastico nell’area centrale di Carbonera, riqualificazione centro sportivo a Revò, realizzazione di nuovo centro civico nel quartiere Isola-Garibaldi a Milano, ampliamento scuola per l'infanzia ad Egna, Bz). Dal 2002 partecipano, come Amaca Architetti Associati, a concorsi di progettazione per la realizzazione di strutture pubbliche, con particolare interesse per quelle a vocazione socio-culturale-ricreativa (auditorium, campus scolastici, biblioteche, centri sportivi) ottenendo nel 2006 l’incarico per la realizzazione della Nuova Biblioteca_Centro Culturale di Maserada sul Piave, completata nel gennaio 2009, e nel 2007 il primo premio per il nuovo polo scolastico nell’area centrale di Carbonera, per il quale è stato redatto il progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, completato nel giugno 2009, relativo alla nuova scuola elementare (1° stralcio_appaltato e in corso di realizzazione) con impianto sportivo polivalente (2° stralcio). Nel 2010 Martina Cafaro e Carlo Zavan ricevono, con Amaca Architetti Associati, la segnalazione al Premio di Architettura “Equivivere_per una architettura sostenibile” , nel 2002, 2005 e nel 2009 ricevono la segnalazione al Premio di Architettura Città di Oderzo, nel 2005 vengono segnalati con la targa d’argento al Premio Europeo di Architettura Luigi Cosenza. Principali pubblicazioni e segnalazioni dei progetti in: Domus, Il sole 24 ore_Progetti & Concorsi e Edilizia & Territorio, Architectural Design, The Architectural Review, Urbanistica, Paesaggio Urbano, Acer-Folia, Galileo, L’’industria delle costruzioni, oltre che nei cataloghi dei diversi concorsi e premi.
BoA studio si avvale della collaborazione di colleghi professionisti (ingegneri strutturisti, impiantisti, tecnici acustici, grafici, tecnici coordinatori della sicurezza) con cui ha instaurato un rapporto costante ormai da più di dieci anni; inoltre a seconda della complessità dei temi affrontati utilizza collaboratori nelle diverse fasi di elaborazione dei progetti in corso. Lo studio è strutturato con 4 postazioni CAD, 2 power-book portatili, muniti di Mac OS X  10.9.5, due stampanti, misuratore Laser Leica Disto, un server di back-up con gruppo di continuità, software grafico Archicad e softwares redazionali Open Office, Acrobat Reader.

 

 

 

 

 

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder